Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia

Quando ho programmato il mio viaggio in Puglia tra i miei desideri c’era quello di dormire in masseria.

Attratta dalle tante immagini di casolari immacolati nel mezzo di infiniti campi di grano, che spot e social media stanno diffondendo, volevo provare l’esperienza.

E devo dire che la realtà ha superato di gran lunga ogni immaginazione: dormire in masseria mi è piaciuto davvero tanto. Non solo perché si tratta quasi sempre di edifici molto ben ristrutturati e valorizzati ma anche perché questo genere di ospitalità consente di entrare in contatto con i proprietari, scambiare impressioni e scoprire delle interessanti curiosità.

La scelta è ampia e articolata, in questo post vi racconto delle masserie dove ho soggiornato e anche di una che ho solo visitato e che mi ha particolarmente colpito.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
il piccolo cortile con accesso alla chiesa

Cosa sono le masserie pugliesi

Le masserie sono le costruzioni rurali che venivano utilizzate per i lavori in campagna. L’equivalente di quelle che in Lombardia chiamiamo cascine.

Nascono nel periodo in cui i Borboni, dopo aver espropriato le proprietà della chiesa, le affidano alla supervisione delle loro persone di fiducia, i massari da cui il nome.

Oltre alle case dei proprietari e dei contadini, nelle masserie trovavano posto le stalle e i magazzini per le attrezzature e i raccolti. La struttura con le mura perimetrali chiuse attorno alla corte interna, ha contribuito a far sì che le masserie diventassero delle piccole comunità composte dalle famiglie dei proprietari e dei braccianti.

Alcune masserie antiche sono dotate di torrette, spesso gli edifici erano infatti fortificati per proteggersi dagli attacchi dei Mori.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
torretta fortificata di una masseria

In seguito si sono evolute trasformandosi in veri e propri villini di campagna dove i proprietari si traferivano per sfuggire alla calura estiva delle città e per controllare il lavoro dei braccianti nel periodo del raccolto.

Dopo un periodo di completo abbandono , queste importanti testimonianze della storia e della cultura della Puglia, sono state recuperate e convertite in hotel e b&b.

Fortunatamente le ristrutturazioni sono quasi sempre fatte rispettando il patrimonio architettonico esistente e valorizzando le sue peculiarità

Dormire in masseria: alla Crita Bianca barocco pugliese e ospitalità piemontese

E’ stato un vero coup de coeur quello della famiglia Ghione per l’elegante residenza salentina a pochi chilometri da Gallipoli, che è diventata la realizzazione di un sogno.

Con grande rispetto per l’autenticità del luogo, hanno saputo creare una struttura ricca di fascino e di atmosfera. Oggetti preziosi e mobili antichi in un mix di cultura sabauda e calore pugliese con un occhio allo stile francese delle chambres d’hôtes.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
l’elegante dimora della masseria Critabianca a Cutrufiano

Nella “Stanza dell’architetto”, il pavimento trasparente consente di ammirare le numerose giare ritrovate durante i restauri e lasciate al loro posto a testimoniare la storia.

La luce intensa dell’estate pugliese gioca con i colori raffinati della dimora nei toni del bianco e del crema e gli immancabili fichi d’india sono dettagli scultorei.

La colazione è servita nel giardino e preparata dal padrone di casa con perizia e fantasia così come la cena.

Perché la consiglio: per l’eleganza senza tempo del luogo, per la gentilezza e la simpatia dei proprietari, per il profumo di lavanda del giardino.

Per maggiori info: www.critabianca.com

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
la Stanza dell’Architetto con i depositi delle anfore sotto al pavimento

I trulli della Masseria Cervarolo

La Masseria Cervarolo si trova in una posizione ideale per visitare la Valle d’Itria e le sue città bianche.

Le costruzioni tipiche di questa zona della Puglia sono i trulli e alcune camere della masseria sono state ricavate proprio al loro interno.

Le altre si trovano nella struttura principale, più volte modificata nel corso dei secoli. E’ la parte più antica dell’azienda agricola fatta di scale ripide, cortili chiusi e una deliziosa chiesetta affrescata con altare barocco.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
miniappartamenti ricavati nei Trulli

Nel giardino, curatissimo, sotto una leggera struttura in legno si cena durante la stagione estiva. La natura pugliese è rigogliosissima e accanto alla piscina la vegetazione mediterranea crea una quinta davvero scenografica.

L’ospitalità è perfetta, attenta e discreta, le camere molto confortevoli e il ristorante propone cucina regionale reinterpretata con classe. Dimenticavo: la colazione è un vero tripudio di golosità.

Perché la consiglio: per l’armonia delle costruzioni nel contesto paesaggistico, per gli arredi, i vasi e le piante che diventano protagonisti degli spazi esterni e di quelli interni.

Per maggiori info: www.masseriacervarolo.it

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
il ristorante all’aperto della Masseria Cervarolo

Nella Masseria Brancati gli ulivi hanno più di mille anni

L’ulivo che cresce da sempre nei Paesi del Mediterraneo, è in qualche modo il simbolo della Puglia.

Nella tenuta , situata nella piana di Ostuni, si possono ammirare alberi di ulivo piantati dai primi abitanti di questa terra, precedenti addirittura ai Messapi, che ancora oggi donano i loro frutti.

La Masseria Brancati ha origini molto antiche e la sua struttura fortificata è rimasta intatta. Dispone di tre alloggi con formula di b&b che io non visitato all’interno. Posso dire però che il contesto è meraviglioso e la storia raccontata con passione nella visita guidata, aiuta a comprendere la ricchezza anche culturale degli ulivi.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
la struttura tradizionale della Masseria Brancati

Oltre ad ammirare degli antichissimi esemplari di ulivo che sembrano sculture, a conoscere le diverse qualità di piante e quindi di olio, si visita l’interessante frantoio ipogeo. L’olio era preziosissimo in antichità come lo è oggi, anche se il suo utilizzo era per le lampade più che alimentare, e per proteggerlo veniva franto e conservato sottoterra.

Perché la consiglio: perché dormire in masseria diventa autentico , per la passione del proprietario e per l’ulivo chiamato “Grande Vecchio” e la sua commovente tenacia.

Per maggiori info: www.masseriabrancati.it

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
l’ulivo millenario detto Grande Vecchio

Dormire in masseria: da Potenti bianco abbagliante e fichi d’india

La struttura della Masseria Potenti, a Manduria, è imponente e molto caratteristica. I muri candidi di calce, circondano un grande cortile sui cui si aprono gli archi di quelli che erano gli ovili e adesso sono le camere.

Anche le case dei contadini sono adesso alloggi, molto belli quelli con il piccolo patio privato.

Il mare è vicinissimo ma l’atmosfera è quella della campagna: mazzi di fiori secchi, frutta a km 0, vino di produzione propria.

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
vera atmosfera di campagna in masseria

E’ gestita da una famiglia di origini pugliesi trapiantata a Milano.

Perché la consiglio: per la bellezza dell’architettura, per il bianco abbagliante dei muri, per le bouganvilles e soprattutto per gli opulenti i fichi d’india.

Per maggiori info: www.masseriapotenti.it

Dormire in masseria: ospitalità di charme in Puglia
il patio circondato dai fichi d’india

Tengo a precisare che questo articolo non è sponsorizzato. Le considerazioni che ho fatto sono basate sulla mia sola esperienza personale.

Aricoli correlati

28 Risposte
  1. Ho dormito una volta sola in un contesto simile in Puglia, ma queste strutture che hai descritto sono di un altro livello. Un’esperienza che mi piacerebbe molto fare per immergermi nell’ospitalità pugliese e nel paesaggio. Sarebbe molto difficile fare una scelta, ma penso che se fossi costretti opterei per la notte nei trulli.

  2. Un articolo prezioso per chi sta programmando un viaggio in Puglia, e soprattutto per chi non conosce ancora l’ospitalità degli abitanti di questa splendida terra! Le masserie sono un ottimo modo per godersi la Puglia!

  3. Libera

    Sono di origine pugliese e quindi sono cresciuta a pane, olio e masserie. Proprio di recente ci sono stata per una cerimonia ed è stato magico. Da quanto ci descrivi, anche tu ne sei innamorata.

  4. Sento spesso parlare di questo tipo di alloggio in Puglia e muoio dalla voglia di parlare. Le masserie sembrano proprio qualcosa di autentico e unico!

  5. In Puglia si dorme in masseria senza dubbio! Sono spettacolari, accoglienti e piene di charme. La cosa bella è che ce ne sono proprio per tutte le tasche e quindi hai sempre una grande scelta. Sono la mia passione!

  6. Ma che meraviglia!
    Ho dormito anch’io in una masseria dalle parti di Castellana Grotte un po’ di anni fa, fu una bella esperienza, ma queste che hai segnalato tu sono davvero spettacolari! Me le segno per la prossima volta che capito da quelle parti!

  7. Che meraviglia, sono tutte bellissime, è un mio sogno dormire in un trullo, forse è proprio un sogno d tanti. Infatti la Masseria Cervarolo è quella che mi ispira di più.

  8. Cristina

    Ma è un posto meraviglioso!!! E’ uno dei miei sogni dormire in una masseria in Puglia, prima o poi ci riuscirò, grazie per il suggerimento.

  9. Ah questi luoghi…Così sublimi! In Puglia hanno fatto davvero un grande lavoro con le masserie e ne hanno riqualificate tante rendendole dei veri hotel a 5 stelle in molti casi! Non ci ho mai dormito ma mi piacerebbe!

    1. la maggior parte dei recuperi delle vecchie masserie è di altissimo livello e soprattutto si è trattato di recuperi conservativi che non hanno snaturato l’originalità degli edifici

  10. Io non ho mai dormito in una masseria, però credo che sia un’esperienza sicuramente autentica da fare. Intanto mi segno queste in Puglia, visto che sono vicino, non si sa mai, magari ci scappa un viaggetto 😁

  11. Quando abitavo in Puglia, mi è capitato un paio di volte di mangiare nelle masserie ma mai di dormirci. Un’esperienza che mi piacerebbe fare se avessi a disposizione un auto con cui muovermi nei diversi paesini limitrofi.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Post

Mille anni che sto qui, il realismo magico del sud italiano
27/06/2022
Mercati provenzali, quali non perdere tra colori e profumi
20/06/2022
Massa Marittima, il borgo medioevale della Maremma
13/06/2022

AMICIDELLANTO

Blog della community Travel Blogger Italiane
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi