I viaggi dell'Anto

i viaggi non finiscono mai

I viaggi dell'Anto

Sestri Levante la baia del silenzio incanta anche d’inverno

Tramonto alla Baia del Silenzio di Sestri Levante

Ci sono angoli di Liguria che posso definire magici. Uno di questo è la Baia del Silenzio a Sestri Levante.

Un delicato anfiteatro proteso verso il mare con le case colorate così perfettamente inserite che sembrano disegnate da un pittore. I colori pastello che si accendono col sole rendono questo luogo come sospeso nel tempo. E nonostante le voci dei turisti, l’anima resta in silenzio ad ammirare stupita tanta bellezza.

barche in secca sulla spiaggia della Baia del Silenzio

All’inizio del mondo, su una piccola isola al largo di quella che oggi è Punta Manara, abitavano le sirene. Tigullo, il più bello dei trioni, si innamorò di Segesta , la più bella delle sirene e tentò di rapirla gettandosi in mare. La cosa non piacque a Nettuno che lo pietrificò all’istante nell’atto di ghermire la sirena. Nacque così l’istmo che congiunge l’isola alla terraferma e crea i due bellissimi golfi di Sestri Levante la Baia del Silenzio e la Baia delle Favole.

Il nome di Segesta si trasformò poi in “Sestri” mentre al bel tritone Tigullo è dedicato il Golfo che a Levante di Genova include le bellezze di Portofino e Santa Margherita.

l'istmo di terra che forma i due Golfi di Sestri sarebbe il braccio del tritone Tigullo che tenta di ghermire la sirena Segesta

Tanti viaggiatori del Grand Tour e moltissimi artisti si lasciarono sedurre dal fascino discreto del levante ligure. Di Byron a Lerici e Portovenere, ho già parlato; Stendhal che amava particolarmente l’Italia visse per un periodo a Chiavari e il grande compositore Richard Wagner si innamorò di Sestri.

una suggestiva immagine di Sestri Levante al tramonto

In una locanda davanti al mare, soggiornò Hans Christian Andersen, in suo onore si svolge ogni anno un Festival di letteratura per bambini a cui hanno partecipato autori famosi.

Piccola curiosità: il nome Baia delle Favole è stato coniato da Enzo Tortora che si trovò a presentare da questa bella spiaggia un’edizione del Premio Andersen.

un angolo della baia del silenzio in inverno

In inverno le barche in secca dei pescatori rendono ancora più suggestiva la piccola spiaggia deserta.

Dalla salita che porta alla chiesa dei Cappuccini si vede il sole che sparisce in mare e il cielo che si tinge di rosso. Non posso fare altro che rimanere a guardare: la bellezza di questo luogo non ha bisogno di parole. Credo che sia proprio per questa ragione che il poeta Descalzo la chiamò Baia del Silenzio.

il cielo si tinge di rosso e non si può che restare in silenzio ad ammirare lo spettacolo

28 Replies to “Sestri Levante la baia del silenzio incanta anche d’inverno”

  • La Liguria regala davvero tanti angoli poetici. Del resto non è strano che abbia avuto ospiti così illustri. Anche io trovo che d’inverno le barche sulla spiaggia siano incantevoli.

  • Adoro il mare anche d’inverno, passeggiando in spiaggia svuoto la testa e mi rilasso. Le storie e le leggende che aggiungi al luogo sono sempre affascinanti e curiose!

  • Non ho mai considerato la Liguria come una meta di vacanza per l’inverno. Sono stata solo una volta alle Cinque Terre in piena estate (quanta gente!). Comunque si tratta di una regione meravigliosa, che indubbiamente merita di essere visitata. Quest’anno, forse, non riuscirò ad andarci, ma conto nel 2021 di fare un salto 🙂 casomai proprio a Sestri Levante

    • D’estate le Cinque Terre sono davvero prese d’assalto, per godersi al meglio le atmosfere meglio i fuori stagione

  • Personalmente adoro Sestri Levante, è un luogo a cui sono affettivamente legata perchè la domenica andavamo al mare li con i miei parenti. Mi evoca dolci ricordi d’infanzia.

  • La Baia del Silenzio è uno dei miei preferiti in Liguria e la sua storia è davvero interessante. Non capisco chi trova il mare d’inverno triste. Io lo trovo incredibilmente romantico. La Baia del Silenzio fuori stagione è un incanto.

    • credo che il mare d’inverno possa suscitare sentimenti diversi a seconda dello stato d’animo con cui lo si guarda.

  • Ho sempre amato particolarmente questa baia, non so spiegarmi per quale motivo, magari proprio per il nome: il silenzio. D’estate è difficile immaginarselo ma fuori stagione dà il meglio di sé.

    • Certi pomeriggi d’inverno con il vento freddo di tramontana e una luce spettacolare che illumina i borghi, la Liguria è di una bellezza incredibile

  • Sestri Levante è una meraviglia sempre, in tutte le stagioni! In inverno poi, quando riesci a sederti in spiaggia in una bella giornata di sole sembra di essere in paradiso!

  • Davvero un angolo incantato. L’ho scoperta da qualche anno e ci torno sempre volentieri per un weekend. Tra l’altro le sere d’estate è davvero viva!

    • non ci sono mai stata d’estate ma so che ci sono parecchie iniziative, il posto è davvero romantico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi