La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Articolo aggiornato: Giugno 2024

Da metà Giugno a inizio Agosto, la fioritura della lavanda tinge la campagna di viola i campi del Sud della Francia. L’oro blu della Provenza continua ad attirare folle di turisti incantanti dai profumi e dai colori di questa regione speciale

Per ammirare la fioritura della lavanda potete programmare diversi itinerari. Le strade della lavanda nella regione della Provenza si snodano lungo un percorso ideale di quasi mille chilometri che collega Crest, nella Drôme, a Grasse nel Dipartimento delle Alpi Marittime.

A Sault, sulle pendici del Mont Ventoux, la lavanda continua a fiorire fino ad Agosto inoltrato, mentre nella zona di Valensole la fioritura della lavanda termina alla fine di Luglio.

A volte è difficile capire bene dove andare per approfittare al meglio dello spettacolo dei campi viola che al tramonto si accendono di tonalità quasi blu. In questo post ho preparato una specie di guida sui luoghi davvero imperdibili da visitare nella stagione della fioritura.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

A mio parere il Plateau di Valensole merita il primo posto quanto a scenografia. Le file geometriche e perfette dei cespugli di lavanda sono estremamente fotogenici. Se poi avete modo di restare fino al tramonto, la luce radente del sole all’orizzonte vi regalerà scatti indimenticabili.

Seguendo le sinuosità della Route de la Haute Provece au Verdon, che attraversa l’altopiano, costeggerete da entrambi i lati campi di lavanda che sembrano infiniti.

Per essere precisi la distesa di blu che ammalia i vostri occhi è di “lavandin” e non di lavanda. Il lavandin è un cultivar dal profumo intenso adatto all’estrazione dell’olio essenziale. La “lavanda officinalis”, che ha un colore più tenue e strette foglie argentate, si utilizza invece per le preparazioni medicinali.

Se volete scoprire di più su questa spettacolare coltivazione, vi consiglio di fare una sosta al Musée de la lavande di Coustellet.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Mote aziende agricole hanno una rivendita di prodotti derivati dalla lavanda: oli essenziali, saponi, sacchetti per la biancheria. Vi potete fermare lungo la strada per una visita e per piccoli acquisti profumati.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Le ragazze orientali si fanno fotografare al tramonto vestite di bianco e con enormi cappelli di paglia: la fioritura della lavanda offre scorci magnifici e romantici. Passeggiate tra i filari ondulati e lasciatevi stordire dal profumo intenso dei fiori, dal frinire incessante delle cicale e dal ronzio delle api. Il miele di lavanda prodotto in questa zona è buonissimo!

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Al calare del sole, la luce si addolcisce e i paesaggi acquistano più profondità.

Il giallo del grano e dei girasoli crea un bellissimo contrasto con il viola della lavanda e il lilla chiaro della sauge, un’erbacea aromatica e medicinale. Lo sguardo si perde in una tavolozza di sfumature che fanno pensare ai quadri di Van Gogh.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Ai piedi del Mont Ventoux, nella zona di Sault, la lavanda fiorisce per ultima e la potete trovare ancora a metà Agosto.

Su questo altopiano di 800 metri, tra montagne e profondi canaloni, la magia della fioritura si ripete. Qui il viola della lavanda è interrotto qua e là dal lilla della sauge, dall’ocra del farro e dal verde intenso dei lecci, tipici della zona.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Il profilo inconfondibile del Mont Ventoux, il Gigante della Provenza domina il paesaggio dall’alto dei suoi 1900 metri.

Sault è un cittadina tranquilla e forse meno conosciuta di Valensole ma vanta un’antica tradizione di coltivazione della lavanda, soprattutto quella “officinalis”.

Se avete voglia di fare una bella passeggiata tra il profumo intenso della lavanda fiorita, vi consiglio un anello di cinque chilometri che inizia dal parcheggio accanto alla Distilleria Vallon e che è indicato come “Lavanda”.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Ci sono alcuni luoghi della Provenza che amo particolarmente, dove i paesaggi di pianure e colline, di ulivi, mandorli e grano a inizio estate sono inondati dal colore unico e particolare della lavanda.

L’abbazia cistercense di Sénanque è adagiata sul fondo di un vallone e letteralmente circondata dai campi di lavanda. L’immagine del suo profilo scuro immerso nel viola della fioritura è davvero indimenticabile.

Il profumo è inebriante già dal viale di accesso e durante la visita scoprirete che i campi che circondano l’abbazia sono ancora coltivati dai pochi monaci rimasti.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Siate rispettosi nell’entrare dei campi e nel fare le foto, si tratta comunque di un luogo religioso dove il silenzio e il decoro devono si impongono.

Gordes e il Luberon

Lungo la strada che insegue la fioritura della lavanda nel Parco Regionale del Luberon, troverete villaggi da cartolina e alloggi di charme.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Gordes è forse il più pittoresco tra i villaggi del Luberon, con le case in pietra chiara arroccate sulla montagna e dominate dall’imponente castello.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Alzi la mano chi non si è innamorata di Russel Crowe nel film “Un’ottima annata”! I luoghi in cui è stato girato sono proprio qui dove la Provenza è dolce e assolata, tra vigne e lavande. La grande vasca dove cade il protagonista è nella piazza di Cucuron, un luogo incantevole dove potete fare una sosta. Magari per regalarvi un pranzo con vista sullo stagno al ristorante stellato La Petite Maison de Cucuron.

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla
Per maggiori informazioni sull'itinerario in Luberon vi rimando all'articolo:

Itinerario in Luberon nel cuore della Provenza

La fioritura della lavanda accanto al chiostro del Monastero di Saint-Paul del Mausole non fa che aggiungere fascino ad un luogo già speciale.

E’ infatti in questa casa di cura che Vincent Van Gogh trascorse i suoi ultimi mesi di vita, dipingendo forsennatamente i paesaggi che vedeva dalla finestra e ritrovava nella sua mente.

Non aspettatevi le distese infinite di Valensole ma sono certa che apprezzerete il lato intimistico di questo angolo di Provenza che si presta anche a foto molto significative.

Per organizzare al meglio il vostro itinerario tra le strade della lavanda, potete visitare il sito: www.routesdelalavande.com

In quasi tutti i paesi si celebra una Festa della lavanda con date diverse a seconda del raccolto.

Quest’anno, 2024, A Valensole la Fete de la Lavande sarà il 21 di Luglio. Il programma prevede una distillazione dal vivo con un alambicco in rame del 1800, la vendita di prodotti artigianali tutti rigorosamente a base di lavanda e l’esibizione di gruppi folkloristici provenzali. Durante la manifestazione sarà possibile prendere parte ad un volo radente in elicottero sui campi viola e visitare le aziende del territorio, Per ulteriori dettagli vi invito a visitare il sito Avec Vous Valensole.

A Sault, invece, la festa si celebrerà il 15 Agosto. Per questa ricorrenza, istituita trentacinque anni fa, il paese si prepara ad accogliere i sempre numerosissimi turisti con fattorie didattiche e tanti produttori che saranno felici di raccontare le infinite qualità della loro lavanda. Per info: www.fetedelalavande.fr

La fioritura della lavanda in Provenza: come e dove vederla

Aricoli correlati

80 Risposte
  1. Adoro la Provenza anche se non sono riuscita mai a vedere la lavanda in fiore. Ma il suo profumo si protrae per tutto l’anno, sembra quasi che quelle zone ne siano impregnate. La calma poi, i piccoli borghi che si svegliano lentamente, le campagne e i vigneti, i brocante… ne fanno uno dei miei luoghi del cuore

    1. Antomaio

      E’ vero!!! Anche io ho la sensazione di sentire il profumo della lavanda nei campi in inverno, specialmente intorno all’Abbazia di Senanque

      1. Desidero da molto tempo fare un viaggio itinerante in Provenza, possibilmente a inizio estate, con la lavanda in fiore e l’aria inebriata del suo profumo. Qui ci sono molte indicazioni interessanti da ricordare.

        1. Entro la metà di luglio è il periodo migliore perché poi la lavanda viene tagliata e restano solo alcuni piccoli appezzamenti con i cespugli ancora fioriti

  2. Meraviglioso! Hop preso nota di tutto visto che domani partirò per la Provenza e farò proprio questo tour :)
    Con calma stasera mi leggerò anche gli altri articoli che hai dedicato al sud della Francia.
    Immagini stupende… sembrano prioprio delle cartoline, complimenti!!!

    1. Antomaio

      che bello! Spero di esserti stata utile nelle mie proposte… Il mio consiglio personale è di dedicare alla lavanda una giornata e poi perdersi nei villaggi del Luberon che sono bellissimi Bonnieux e Lacoste e Oppéde oltre a Gordes; pensavo di dedicare un articolo proprio al Luberon ma più avanti…non mancare Saint Remy de Provence, è meraviglioso. Buon viaggio!!!

  3. Meravigliosa la Provenza, in qualsiasi stagione. Ci sono stata un anno fa e anche io mi sono buttata tra i fiori abito-bianco-e-cappello-di-paglia-munita. Del resto, amo l’uno e l’altro, che uso ovunque :) Valensole è uno spettacolo e così Gordes e il Loberon. Sono rimasta un po’ delusa da Aix-en-Provence, non perché non mi sia piaciuta (c’ero già stata) ma per via della folla di luglio, che mi ha impedito di godere appieno del posto. Belle foto!

    1. Antomaio

      ah ah, come le orientali! Però ti devo dare ragione sul fatto che l’unico colore che si abbina alla lavanda è proprio solo il bianco!

  4. Mi sono appena innamorata :-) Mi piacerebbe davvero tantissimo andare alla fioritura in questa zona… vediamo se si riesce l’anno prossimo.

    1. Antomaio

      Io ci sono riuscita dopo alcuni tentativi…. una volta era già stata tagliata, un’altra non era ancora fiorita….

  5. Che foto spettacolari e che luoghi splendidi. Io ho visitato la Provenza qualche anno fa ma purtroppo la lavanda era già’ sfiorita (era fine agosto) 🙁. Quest’anno però mi sono rifatta, perché’ ho scoperto che anche qui in Inghilterra ci sono dei campi di lavanda, ne ho visitato uno bellissimo lo scorso week end! Non era esteso come quelli della Provenza ma meglio di niente! 😉

    1. Antomaio

      Anche in Piemonte c’è una zona di coltivazione della lavanda, in Inghilterra mi fa un pò meraviglia perchè la lavanda richiede molto sole e poche annaffiature….

  6. La Provenza, lavanda e lavanda. Questo è il mio ricordo indelebile e questo post ha delle fotografie incredibili, quasi quasi sento anche il profumo di questi fiori. grazie anto

  7. Io non sono mai stata in Provenza ma quel viola sembra emanare profumo anche a distanza. Le sfumature sono incredibili ma anche i paesi che si incontrano nel percorso sembrano davvero meravigliosi!

  8. Che bello questo itinerario, me lo sono salvato nei preferiti perché la Provenza non è molto lontana da dove vivo e da tempo immagino di fare un breve road trip in quei luoghi

    1. Antomaio

      Controlla bene il periodo della fioritura, in realtà le foto che ho fatto a fine Giugno sarebbero state più belle dopo una settimana quando i campi sono interamente fioriti ma… si fa quello che si può!

    1. Antomaio

      Se la si guarda in controluce la lavanda è proprio blu, e anche le spighe una volta seccate mantengono quel bellissimo colore intenso.

  9. Ma tu vuoi fare impazzire con queste foto… poi mi citi, tra le altre cose, Russell Crowe e Albert Camus e quindi hai vinto! :D Scherzi a parte, davvero splendida questa zona, che spero di visitare nella giusta stagione prima o poi. Anche vicino a dove sto ora ci sono i campi di lavanda (in Tasmania), ma non ho mai centrato il periodo adatto. Complimenti per il reportage, per un attimo sono stata lì *_*

  10. Ho sempre voluto vedere la fioritura della lavanda in Provenza ma ho sempre paura di trovarmi in mezzo a un’orda immensa di turisti, perdendomi così lo spettacolo più bello.

    1. Antomaio

      Il giorno che sono andata io, un sabato di fine Giugno, non c’erano assolutamente le orde di turisti. Ovvio che si vedevano le persone nei campi a fare le foto ma c’era posto per tutti… non saprei dirti più avanti in Luglio ma i campi di lavanda sono grandi e ci si può defilare.

  11. Amo la Provenza, i suoi colori, i suoi profumi, i suoi suoni… E’ stata una delle mie mete per anni in estate, ma quest’anno non potrò andarci per motivi di lavoro. Guardo le tue foto e leggo il tuo post e provo tantissima nostalgia.

    1. Antomaio

      La fioritura dura solo un mese, bisogna calcolare bene il periodo. Però il profumo di lavanda resta nell’aria tutto l’anno

  12. Cla

    Non sono mai stata in Provenza, ma adoro i campi di lavanda e tutte le volte che vedo una foto vorrei teletrasportarmi. Prima o poi mi concederò un viaggio nei campi di Valensole.

  13. Ma sai che poco tempo fa una collega mi ha chiesto quando e dove andare per vedere i campi di lavanda in Francia? Trovavo solo blog in francese, adesso glielo mando subito :)

  14. Mi piacerebbe tantissimo vedere i campi di lavanda in fiore, davvero complimenti! Quando sono stata in Provenza era pieno agosto e non era rimasto nulla, chiaramente…

  15. Con questo itinerario della Provenza mi hai fatta sognare! è da un paio di anni che voglio fare questo itinerario ma non sono ancora riuscita ad organizzare. Spero di andarci l’anno prossimo seguendo i tuoi consigli

  16. Meravigliosa Provenza! Uno dei luoghi che più sogno di vedere…spero proprio per il prossimo anno! Se ci riesco, prenderò sicuramente spunto dal tuo articolo ;)

  17. io adoro la lavanda, ne ho messe in giardino 4 piante e ora sono dei bei cespugli ogni anno le taglio, secco i fiori e vi faccio sacchetti per armadio e oleolito dai fa te. Il profumo è rilassante inoltre è curativa a livello aromaterapico.

    1. Antomaio

      E’ vero il profumo è molto rilassante anche io ne faccio sacchettini e quando li annuso penso all’estate

  18. Non avevo mai pensato alla Provenza ma me ne sono innamorata leggendo i vostri post e guardando foto. E sto già programmando di andarci…il prossimo anno!

  19. Ciao Anto innanzitutto complimenti per le foto che sono bellissime e solo quelle mi fanno venire voglia di partire per la Provenza! È una zona dove vorrei tanto andare ma distando un po’ non sono riuscita ancora ad organizzarmi. Grazie per tutte le dritte, mi saranno sicuramente utili quando riuscirò a pianificare un viaggetto in zona. Gordes poi mi attira un sacco! :)

  20. Laura

    Che magico spettacolo alla vista la fioritura della lavanda. Non sono stata ancora in Provenza ma è nella mia lista dei viaggi da fare.
    Articolo davvero utile e foto molto belle, complimenti 😘

  21. Giulia

    Mi piacerebbe tantissimo andare a visitare i campi di lavanda in Provenza ma anche quella bellissima abbazia antica. Tra l’altro ho scoperto che anche a Londra ci sono i lavander field infatti sono andata anche qui :)

    1. Antomaio

      l’Abbazia di Senanque esercita su di me un’attrazione incredibile, anche in inverno intorno si sente il profumo di lavanda e il silenzio è magico

  22. Il viola dei campi di lavanda è inebriante, peccato non poter prevedere esattamente il periodo in cui la fioritura è all’apice . Sei stata molto fortunata

    1. Antomaio

      Credo che se avessi aspettato ancora una settimana sarebbe stato davvero perfetto, in alcuni campi il blu non era proprio intenso. Ma… va benissimo così!

  23. Che meraviglia!!!! Sono stata in Provenza solo alle medie in gita scolastica e nonostante ricordi bene l’Abbazia e i campi di lavanda, non vedo l’ora di tornarci da adulta per godermi questo paesaggio con occhi più consapevoli!

  24. La Provenza è nella mia top list, non ci sono mai stata e da un po’ di tempo ho in mente di andarci ai primi di luglio per gustare lo spettacolo della fioritura nel suo massimo splendore!

    1. Antomaio

      Io adoro la Provenza in tutte le stagioni ma quando fiorisce la lavanda tra i colori e i profumi è un vero tripudio dei sensi

  25. Incantevole la Provenza raccontata da te, Antonella. Si sente che per te sono proprio “luoghi del cuore”. Non ci sono mai stata e ne ho molta curiosità, quindi ti lascio immaginare con quanto interesse io abbia letto questo tuo post. Foto magnifiche, quei campi di lavanda invitano al sogno.

    1. Antomaio

      E’ una regione che amo particolarmente e la sto scoprendo a poco a poco. Sono certa che anche a te piacerà

  26. Che meraviglia della natura. Ho nella mente un viaggio tra questi colori già da un po’ di tempo e leggerti è stato un impulso ulteriore. Temo solo il caldo e le api, ma me ne farò una ragione.

    1. Le api sono totalmente innocue, troppo impegnate a ingozzarsi del polline di lavanda… il caldo purtroppo è necessario altrimenti non ci sarebbe la fioritura

  27. Purtroppo sono stata in Provenza a inizio settembre, e ormai era troppo tardi per la fioritura della lavanda (anche se in generale direi che vale la pena comunque, visto il clima ancora perfetto e la bellezza dei paesaggi). Mi piacerebbe molto tornare nel periodo giusto perché adoro la lavanda in tutte le sue forme: fiori, creme, saponette. E il miele, che buono!

  28. Il Musée de la lavance di Coustellet me lo segno subito. Le tue foto sono bellissime soprattutto quella dell’Abazzia di Sénanque.

    Gordes la conoscevo di fama ma adesso ho una scusa in più per andarci in estate!

  29. Sono stata più volte in provenza, ma mai purtroppo durante la fioritura. Anche se, ad essere sincere, il profumo della lavanda in quelle zone è sempre molto persistente, per cui ti fa entrare nell’atmosfera dei campi anche in pieno inverno.

  30. Posso chiederti da quale scorcio hai fotografato Gordes? La foto è strepitosa!
    Sono stata in Camargue ma non in Provenza per la fioritura della lavanda quindi questo è un viaggio che tanto vorrei fare. Quest’anno la vedo dura ma mai dire mai, magari prima di partire per Venezia riesco a farci una capattina!

    1. Quella foto di Gordes l’ho fatta dalla strada che arriva da Coustelet restando in basso, è un villaggio che mi piace tantissimo per le sue prospettive

    1. Purtroppo la fioritura ha una stagione breve, un mesetto circa e non sempre si riesce a coglierla nella sua pienezza. Io sono stata fortunata, era molto caldo e i fiori spandevano un profumo pazzesco

  31. Arianna

    Adoro la Provenza e in questo periodo è ancora più speciale con tutto quel lilla e viola. Ci sono stata alcuni anni fa e mi era piaciuto molto, proprio un bel giro tra Valensole e il Luberon, mi verrebbe quasi voglia di tornare

    1. Io adoro il Luberon, i villaggi arroccati, i campi di lavanda e soprattutto quell’aria di eterna vacanza che si respira in giro la rendono una meta speciale

  32. libera

    La fioritura della lavanda è forse una delle più attese dell’anno. Sono stata in Provenza ma non nel periodo della fioritura (motivo per il quale devo sicuramente tornare) e ho scoperto che anche vicino casa mia c’è un campo.

  33. Provenza, lavanda, fiori e profumi che si intrecciano…deve essere stata un’esperienza magnifica questa. Un connubio perfetto davvero, dalle tue tue foto foto si vede la bellezza di questa terra in primavera.

  34. Da visitare almeno una volta nella vita. Siamo stati in Provenza l’anno scorso ma alla fine l’abbiamo visitata prima della fioritura della lavanda purtroppo.

  35. Uno sarebbe portato a pensare che la lavanda se ne stia sempre lì, nel suo campo, e invece essa E’ SFUGGENTE!
    Nel senso che a me sfugge, sfugge tantissimo perchè nonostante i ripetuti tentativi sono sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato e non riesco mai a vederla fiorita nonostante i ripetuti tentativi.
    La prossima volta riproverò con Senanque e ti farò sapere se avrò successo!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Post

la sorgente del fiume Sorgue
Fontaine de Vaucluse, le “chiare, fresche e dolci acque” di Petrarca
15/07/2024
il borgo marinaro di Boccadasse a Genova
Boccadasse, il fascino nostalgico di un borgo fermo nel tempo
08/07/2024
El Entierro del Conde de Orgaz di El Greco
El Greco a Toledo, itinerario tra le opere di un pittore visionario
01/07/2024

AMICIDELLANTO

Blog della community Travel Blogger Italiane

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi