Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

Sud degli stati uniti battello sul Mississippi

Il Sud degli Stati Uniti è un itinerario insolito, fuori dai percorsi classici degli on the road americani. Una zona, celebrata da film e libri famosi, che ci ha letteralmente affascinato.

Il profondo Sud non ci ha deluso con le dimore da sogno delle piantagioni e i loro romantici viali di querce, la musica di Nashville e i balconi del French Quarter di New Orleans .

Anche il tema della lotta per i diritti civili ci ha spinto verso il Sud degli Stati Uniti. Lo racconto meglio in questo post: Stati Uniti del Sud, il nostro viaggio per non dimenticare.

Siamo partiti da Atlanta per arrivare a Jackson attraversando in 18 giorni sei Stati: Georgia, Alabama, Carolina del Sud , Tennessee, Louisiana e Mississippi.

Un solo volo interno, da Nashville a New Orleans. Poi i l’auto abbiamo varcato tunnel di querce , percorso strade infinite, superato città importanti e piccole località.

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

ON THE ROAD NEL SUD DEGLI STATI UNITI: INFO PRATICHE

Abbiamo organizzato in completa autonomia il viaggio nel Sud degli Stati Uniti.

Voli intercontinentali: Volo diretto A/R KLM da Milano Malpensa ad Atlanta.

Voli interni: Volo South West da Nashville a New Orleans e volo Delta da Jackson ad Atlanta

Visti: per entrare negli Stati Uniti è necessario l’ ESTA (Electronic System for Travel Authorization). Si può richiedere on line seguendo una procedura un pò complessa e pagando Euro 29,95 a persona. Per maggiori dettagli: visti.it.

Auto a noleggio: dopo uno studio di comparazione dei prezzi abbiamo scelto il noleggio con Alamo per entrambe le auto cha abbiamo ritirato e lasciato in aeroporto con estrema facilità.

Alloggi: In alcuni casi abbiamo optato per hotel di catene internazionali soprattutto per la posizione comoda lungo il nostro percorso. In altri ci siamo concessi il lusso di hotel di charme (a New Orleans) e Bed & Breakfast in dimore storiche. Dopotutto gli Stati Uniti del Sud sono anche questo.

Un consiglio che mi sento di darvi è quello di riconfermare sempre per telefono la vostra prenotazione in hotel se prevedete di arrivare dopo le 18,00. Se non arrivate per quell’ora, vi possono considerare “no show” (non presentati) e dare la camera ad un altro ospite. A noi è capitato ad Atlanta, proprio il primo giorno e non è stato affatto piacevole, dopo dieci ore di volo, discutere con il direttore e accettare a malincuore di cambiare albergo. Senza contare che l’importo della notte era stato trattenuto dalla carta di credito e ci sono voluti parecchi giorni perché venisse restituito. In questo caso avevamo utilizzato Booking per le prenotazioni e si sono rivelati molto professionali.

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

ITINERARIO NEL SUD DEGLI STATI UNITI – PARTE 1

Ed ecco in dettaglio la prima parte del nostro itinerario on the road nel profondo Sud degli Stati Uniti:

  • 1°GIORNO : Volo Milano Malpensa – Atlanta (Georgia) – noleggio auto
  • 2°GIORNO : ATLANTA
  • 3° GIORNO : ATLANTA – CHARLESTON (South Carolina)
  • 4°GIORNO : CHARLESTON
  • 5°GIORNO : CHARLESTON – SAVANNAH (Georgia)
  • 6°GIORNO : SAVANNAH
  • 7°GIORNO : SAVANNAH – MONTGOMERY (Alabama)
  • 8°GIORNO : MONTGOMERY – BIRMINGHAM (Alabama)
  • 9°GIORNO : BIRMINGHAM – NASHVILLE (Tennessee)
  • 10°GIORNO : NASHVILLE

ATLANTA

Due soli giorni sono pochi per capire la città, Per scelta ci limitiamo ad approfondire la storia della lotta per i Diritti Civili che sarà un pò il fil rouge di questo viaggio. Visitiamo il Center for Civil and Human Rights e al sito storico di Martin Luther King, la sua casa e la sua chiesa.

Due giorni ad Atlanta, inseguendo il sogno di Martin Luther King

ATLANTA-CHARLESTON – Km 593

Nel raggiungere Charleston, in South Carolina, seguendo la I20, facciamo una deviazione per Jonesboro per visitare la Stately Oaks Plantations, ovvero Tara, la famosa residenza di Via col Vento. per rimanere in tema di film la deviazione successiva è per Juliette dove esiste ancora il Whistle Stop Café di Pomodori Verdi fritti alla fermata del treno, film cult degli anni ’90.

Pernottamento: Town & Countri Inn and Suites

Dintorni di Atlanta: Via col vento e la casa di Rossella O’Hara a Jonesboro

I pomodori verdi fritti si mangiano ancora al Whistle Stop Café

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

A Charleston si respira la vera atmosfera del Sud degli Stati Uniti con molte case storiche precedenti alla guerra di Secessione e strade alberate. Una visita che non ci ha lasciato indifferenti è quella al vecchio mercato degli schiavi. Cena al tramonto a Mount Pleasant, dall’altro lato della baia.

Charleston, il fascino irresistibile della storia del Sud

Il mercato degli schiavi di Charleston

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

CHARLESTON – SAVANNAH – KM 174

La sosta a Beaufort è stata una vera sorpresa: sembra di essere catapultati sul set di un film. le strade del paese sono bordate da magnifiche querce della Virginia con i rami che scendono quasi a terra e le bellissime dimore storiche fanno sognare. Prima di entrare a Savannah, l’arco di querce della Warmosloe Plantation è una delle immagini cartolina del viaggio nel Sud degli Stati Uniti.

Savannah è una città molto bella e piacevole da visitare soprattutto il centro storico e la zona verso il fiume molto animata soprattutto di sera.

Pernottamento: Hotel Indigo, ricavato in una vecchia fabbrica e in posizione centralissima.

Beaufort South Carolina come sul set di via col vento

Savanna una vera bellezza del Sud

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

SAVANNAH – MONTGOMERY – Km 556

Un viaggio di trasferimento nel cuore dell’Alabama, la vera essenza dell’on the road. Il paesaggio è mutevole, si passa dai viali di querce con i rami carichi di muschio spagnolo, a strade che costeggiano periferie degradate, tratti di ferrovia, case fatiscenti.

Alla domenica Montgomery ha il sapore pigro delle cittadine del Sud e ne approfittiamo per vagabondare lungo il fiume. Non dimentichiamo che fu a Montgomery che Rosa Parks si rifiutò di cedere il posto ad un bianco sull’autobus e scatenò il boicottaggio dei mezzi pubblici da parte dei neri.

Pernottamento: Renaissance Montgomery Hotel della catena Mariott

La Storia di Rosa Parks e del suo “no”

Iniziamo, al contrario, il percorso della famosa marcia per la difesa dei diritti civili che costò tante vite alla popolazione di colore.

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

MONTGOMERY – BIRMINGHAM – Km 233

Ci fermiamo a Selma, per camminare sul ponte reso famoso dalla repressione della polizia durante la marcia. Poi raggiungiamo Birmingham, definita la città più segregata d’America per rivivere una pagina dolorosa della storia degli Stati del Sud.

Pernottamento: The Hotel Highland Downtown della catena Indigo

La marcia da Selma a Montgomery verso la libertà..

Alabama i luoghi della lotta per i diritti civili: Montgomery e Birmingham

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

BIRMINGHAM – NASHVILLE – Km 440

Dopo una tappa a Linchburg per una visita alla distilleria del Jack Daniel’s, raggiungiamo Nashville percorrendo la Natchez Trace Parkway. Si tratta di una delle strade panoramiche dell’America che segue il vecchio percorso usato dai nativi americani. La natura, fatta di prati, aceri e alberi di pecan, è incontaminata.

In serata a Nashville non ci perdiamo un locale dove ragazze con cappello e stivaloni si lanciano nel honky tonky. Il giorno dopo ci dedichiamo alla piantagione Hermitage e alla visita di Franklin, teatro di una sanguinosa battaglia durante la Guerra di Secessione.

Pernottamento: Best Western Plus, vicino all’aeroporto per il volo del giorno successivo.

La distilleria del Jack Daniel’s simbolo del Tennessee

Cosa vedere a Nashville e dintorni

La triste storia del Capitano Carter a Franklin, Tennessee

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

ITINERARIO NEL SUD DEGLI STATI UNITI – PARTE 2

La seconda parte del nostro itinerario è quella del Delta del Mississippi, le paludi e i misteri delle sue città.

  • 11°GIORNO : NASHVILLE – NEW ORLEANS (Louisiana)
  • 12°e 13°GIORNO : NEW ORLEANS
  • 14°GIORNO : NEW ORLANS – BATON ROUGE
  • 15°GIORNO : BATON ROUGE – LAFAYETTE
  • 16°GIORNO : LAFAYETTE- NATCHEZ (Mississippi)
  • 17°GIORNO : NATCHEZ – JACKSON
  • 18°GIORNO : JACKSON (Mississippi)
  • 19°GIORNO: JACKSON – ALTLANTA – MILANO

NEW ORLEANS

New Orleans è una città dal fascino indescrivibile e merita ben più di tre giorni. Da non perdere assolutamente: Il Vieux Carré con le case coloniali, il Mississippi e la sua storia, una serata di jazz. Noi siamo riusciti a fare anche una passeggiata nelle paludi della Barataria Preserve e, ovviamente a visitare il famoso cimitero Lafayette N°1.

Pernottamento: Soniat House, un meraviglioso hotel coloniale nel cuore del Quartiere Francese

Visitare New Orleans tra fascino e mistero

I cimiteri del Deep South, misteri, fantasmi e riti wodoo

Nei bayou della Louisiana dove vivono gli alligatori e crescono i cipressi calvi

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

NEW ORLEANS-BATON ROUGE- Km 150

Percorriamo la Great River Road lungo Mississippi lungo la quale si trovano le piantagioni più famose. La più famosa, è la Oak Alley Plantation, il suo viale di querce al tramonto vale il viaggio.

Pernottamento: The Stockade B&B una elegante dimora storica dove sperimetare la vera ospitalità del Sud.

Le piantagioni lungo il Mississippi

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

BATON ROUGE – LAFAYETTE – Km 209

Il cuore del profondo Sud tra paludi, piantagioni e piccole località dove il tempo sembra essersi fermato alla Guerra di Secessione . Sosta golosa ad Avery Island per visitare la fabbrica della salsa Tabasco. Troviamo anche il tempo di un tour in gommone all’interno delle paludi dell’Atchafalaya dove crescono i cipressi calvi.

Pernottamento: Hilton Garden Inn

La Cajun County, Baton Rouge e Lafayette

La mitica salsa Tabasco si produce in Louisiana da 150 anni

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

LAFAYETTE – NATCHEZ -Km 265

Lungo la strada ci fermiamo a Breaux Bridge famosa per i deliziosi gamberi di fiume, la tarda primavera è la stagione di pesca. Attraversiamo la Cajun County, la terra degli Acadiani che parlano francese e suonano musica zydeco. Natchez è già in Mississippi ed è un gioiello di dimore storiche.

Pernottamento: Historic Oak Hill, una dimora meravigliosa con padroni di casa gentilissimi, secondo me il posto più bello dove abbiamo soggiornato in questo viaggio.

Mississippi on the road: da Natchez a Vicksburg

Sud degli Stati Uniti: itinerario on the road

NATCHEZ – JACKSON -Km 200

Arriviamo a Jackson percorrendo, in senso contrario, quella che fu l’avanzata delle truppe Unioniste contro l’esercito dei Confederati nel 1863. . A Vicksburg si svolse una delle battaglie decisive del confitto. In città ritroviamo le location del film the Help sulla segregazione razziale negli anni ’60 con bellissimi locali ancora con lo stile dell’epoca.

Il Sud degli Stati Uniti è stato come me lo immaginavo con le sue contraddizioni e il suo incredibile fascino.

Aricoli correlati

12 Risposte
  1. Charleston, Nashville e New Orleans sono le città che mi attirano di più, soprattutto quest’ultima è sulla lista da tanto e con mio marito speriamo di poter organizzare un viaggio prima o poi. Sono sempre super utili questi tipi di post con tutte le specifiche degli alloggi, visi e noleggi auto!

  2. Libera

    Non mi dispiacerebbe affatto fare questo tour . Sarebbe un itinerario diverso da quelli che organizzo di solito.

  3. Che luoghi suggestivi! Io ho un po’ paura di andare verso gli States, perché ho aspettative troppo alte! Dalle foto che vedo, anche dalle tue, sembra di essere in un film, con ambientazioni familiari e colori incredibili!

  4. Devo ammettere che effettivamente il sud degli Stati Uniti ha un suo fascino, proprio come dici anche tu. Sono rimasta incantata dal tuo racconto, dalle tue foto, da quelle antiche dimore, dal battello sul fiume. La visita al mercato degli schiavi immagino abbia suscitato differenti emozioni, un luogo dove si racconta la storia, ma anche un luogo triste, un luogo per non dimenticare il passato. Bello questo tuo itinerario!

    1. Abbiamo voluto seguire il fil rouge della questione razziale e, sì, abbiamo visto cose bellissime come le dimore storiche e ci siamo emozionati, rattristati e indignati con le testimonianze di fatti terribili. Molto istruttivo

  5. Sono stata negli Stati Uniti per ben tre volte e sempre on the road, ma questa zona non l’abbiamo ancora visitata. Ma ho promesso a me stessa che prima o poi ci devo andare, il fascino del vecchio sud è innegabile!

    1. E’ una parte di Usa molto contraddittoria: da un lato il fascino del Sud con le piantagioni e le storie di Via col vento, dall’altra i problemi razziali che si porta dietro.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi Post

Capo Corso e la natura selvaggia del “dito”
19/09/2022
Dormire nei rorbuer alle Lofoten, esperienza indimenticabile
12/09/2022
Il Postale dei fiordi, leggendario simbolo della Norvegia
29/08/2022

AMICIDELLANTO

Blog della community Travel Blogger Italiane

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi